• Sanremo 2008: rumors sui big

    30. Dez. 2007, 3:56 von zonavenerdi

    Ve le immaginate le facce di Pippo Baudo, Marino Bartoletti, Federica Gentile e Paolo Buonvino (nella foto), all'ascolto della canzone del conte Marco Belelli, in arte Divino Otelma? Il Gran Maestro dell'Ordine Teurgico di Elios, come ama definirsi, è uno degli oltre 350 artisti o presunti tali candidati o autocandidatisi per un posto nella sezione Big del prossimo Festival di Sanremo, che dovrebbe contare 20 partecipanti in gara.

    La commissione composta dai quattro 'giudici' - oltre a Pippo, ne fanno parte appunto Bartoletti (giornalista e 'storico' del festival), la Gentile (conduttrice radiofonica ed esperta di musica leggera) e il maestro Buonvino (autore di colonne sonore di cinema e fiction come 'La Piovra', 'Padre Pio' e tutti gli ultimi film di Gabriele Muccino) - si è ritrovata di fronte una mole di lavoro impressionante: quasi 500 brani da ascoltare, perché molti aspiranti hanno proposto per la kermesse di fine febbraio non un solo brano ma una rosa di brani tra i quali poter scegliere.
  • C'è una cosa che vola per aria

    10. Mai. 2007, 12:42 von LarryMullenFan

    Wed 9 May – Mark Gardener

    Seguito da una foltissima accolita di gente spaesata, prepensionati solitari e nani col testo stampato sotto la frangia, Mark Gardener ha deliziato le mura del Circolo degli Artisti con la sua tangibile esperienza in quel vasto laghetto di onanismo che è lo shoegaze, maturata durante la militanza nel gruppo denominato Ride, di cui non so dire nulla se non "che cazzo se Ride questo?".

    Accompagnato dalla tastierista/violinista più annoiata di sempre e da un batterista mancino che ha fatto della regolarità intestinale un modello da seguire nella propria vita musicale, questo piccolo Salad Fingers con aggiunta di scheletro e spina dorsale chiamato Mark mostra un cromatismo vocale degno del primo Daniele Groff. Ma al posto delle malattie dell'anima tipiche del cantautore trentino, esso piazza atmosfere lisergiche ben interpretate soprattutto dai suoi strumenti a corda, chitarra solista in testa.

    La prima parte del concerto propone del sano pop un po' intimidito da una tastiera opaca e…